Cavolfiore

PERIODO DI COLTIVAZIONE: Novembre-Maggio

TECNICHE DI COLTIVAZIONE: Produzione integrata in pieno campo.

DESCRIZIONE: Il Cavolfiore è caratterizzato da un fusto corto, verde chiaro, da cui partono delle grosse foglie, verde-azzurro, che formano un cespo. Al centro troviamo le teste, composte da piccoli fiori.

VANTAGGI PER LA SALUTE: Il Cavolfiore contiene una perfetta formula di Sali, vitamine e antiossidanti. È ricco di minerali, acido folico, fibre, ferro, calcio, potassio, magnesio, fosforo, vitamina C e vitamina B9, necessaria alla moltiplicazione e al rinnovamento cellulare. Possiede principi attivi antibatterici, antinfiammatori, antiossidanti, depurativi e benefici per la rigenerazione dei tessuti. Il cavolfiore è anche indicato in casi di diabete perché non contiene glutine (è adatto anche ai celiaci). Secondo alcuni studi americani previene il cancro al colon, alla prostata, l’ ulcera e cura l’anemia.

USO IN CUCINA: Il Cavolfiore si può consumare crudo (è anche più digeribile e salutare) poiché conserva inalterate tutte le sue sostanze benefiche, ma è ottimo anche in pinzimonio o in insalata, tagliato a fettine molto sottili e unito ad altre verdure. Può essere lessato e condito con olio e aceto (o limone) o con salse calde, gratinato con la besciamella, conservato sottaceto, fritto con la pastella, usato come condimento per la pasta o nelle minestre. Come contorno, il cavolfiore si accosta più alla carne che al pesce, e si sposa benissimo con quasi tutte le erbe aromatiche e le spezie. È l’ ingrediente ideale per minestroni, zuppe, soufflé e sformati.